Vortici

Da qualche tempo sto sperimentando una nuova tecnica che ho chiamato "vortici". Consiste nella rappresentazione della natura tramite dei vortici, a simboleggiare la forza e l’evoluzione della natura, la parte più intima e spirituale che si trasforma e si manifesta nella sua parte esteriore e fisica.

La forma della spirale è presente in tutte le culture sin dai tempi più antichi e simboleggia, il divenire, il rinnovamento, il cammino, l’evoluzione…

A me permette di raccogliere le sensazioni istintive, che vengono dallo stomaco e portarle fuori. Il caos insito in ogni cosa, prende forma e si trasforma nell’ordine naturale delle cose.
Anche i colori sono pensati per trasmettere a chi guarda i miei quadri, le sensazioni che provo io mentre li dipingo.

Utilizzo pochi colori, perché non voglio che la moltitudine di colori faccia soffermare sul dettaglio e faccia perdere la visione d’insieme.

Utilizzo colori complementari, quelli che sulla ruota dei colori si trovano l’uno di fronte all’atro, come la coppia rosso – verde, quando voglio creare un’alta intensità emotiva.

Utilizzo colori analoghi, quelli che si trovano accanto sulla ruota dei colori come l’accostamento del verde all’azzurro, quando invece voglio trasmettere serenità e armonia.